Recensione: Acer One 10 (S1003) – 2in1

20170114_121052

Di questi tempi il mercato dei tablet low-cost è in grave declino, in quanto ormai pochi sono coloro che tendono ad acquistarli per un uso casalingo considerate le prestazioni erogate dagli smartphone. Io però, dopo un intera giornata con il mano il mio telefono, non avevo più voglia di stare sulla scrivania di sera per leggere le notizie del giorno davanti al pc… ed ecco perchè questo device è stata la mia scelta dopo attende considerazioni!


La scelta | Introduzione

Come già anticipato, dopo una pesante giornata lavorativa, la voglia di sedersi sulla scrivania per stare al pc viene sostituita dalla tentazione delle calde coperte (specialmente durante il freddo invernale). Decisi, quindi, che era il momento di fare le mie valutazioni e scegliere un tablet che mi avrebbe permesso di svolgere le attività di svago serali comodamente sdraiato sul letto.

Inizialmente ero sinceramente indeciso tra un tablet classico con interfaccia Android, ed un 2 in 1. L’hardware e le prestazioni sono ormai praticamente uguali a parità di prezzo. I materiali, a meno che non si tratti di business-tablet, sono sempre gli stessi. L’interfaccia e le modalità d’uso sono quelle che mi hanno convinto a compiere questa scelta. Un normale tablet, come mi venne detto al momento della decisione finale, “non è altro che uno smartphone… però più grande. Puoi usarlo soltanto in quel modo, con quell’interfaccia.. in modo limitato“. Ed è per questo che, infine, mi fiondai su un 2 in 1.. ed ora ve ne racconterò le modalità di utilizzo.

Purtroppo è inutile stare a parlare dei difetti che, purtroppo, tutt’ora sono presenti su Windows 10.. ma ho imparato a conviverci su PC.. figuriamoci su tablet. Una cosa comoda, però, è la presenza della “modalità tablet“. Questa, viene automaticamente attivata nel momento in cui il tablet non si trovi collegato alla tastiera (o comunque la tastiera non viene utilizzata come supporto). Questa interfaccia, attivabile anche dal menù delle notifiche, vi permetterà di utilizzare comodamente il dispositivo senza l’ausilio di un mouse/touchpad.

Tastiera / Dock / Supporto

La tastiera in dotazione è inaspettatamente comoda. I materiali sono ottimi, plastiche ben lavorate. Flette davvero poco soltanto al centro. I tasti non sono per niente piccoli, ben distanziati, e la loro corsa è abbastanza breve. Io stesso reputavo scomode queste tastiere… me ne ricredo, in quanto su questa riesco comodamente a scrivere senza problemi.

La stessa tastiera, come potrete successivamente vedere in galleria, è comodamente utilizzabile anche come dock/supporto. Potrete usarla semplicemente per tenere sollevato il display del vostro dispositivo. Non volete attivare la modalità PC? Bene, basta collegarla in senso contrario, e diverrà semplicemente una base d’appoggio. Potrete inoltre utilizzarla, proprio come quando chiudete i vostri notebook, per proteggere il display del dispositivo.

Molto particolare è la cerniera scorrevole di questa tastiera, ed impressionante come sia precisa ed affidabile la calamità che permette di collegare rapidamente il tablet all’accessorio. La cerniera, di cui accennavo la particolarità, blocca del tutto il suo scorrimento nel momento in cui il tablet viene scollegato. Inoltre, presenta una comoda porta USB 2.0 di grandezza standard per collegare supporti esterni.

Forse è inutile parlarne.. ma reputo anche comoda, almeno su tablet di questa grandezza, la tastiera di windows. In casi di particolare comodità, o di scrittura al volo, reputo molto affidabile e precisa. Forse, un pò scomodo l’accesso al tastierino numerico o ai simboli.

Caratteristiche

Il motivo per cui ho scritto e precisato il modello già in fase di titolo, è proprio il motivo che mi ha portato a scegliere questo dispositivo piuttosto che altri. Rispetto alla versione precedente (S1002), questo tablet (che ancora non è presente neanche sul sito ufficiale di Acer) è stato presentato all’IFA 2016 e si differenzia molto dalle sue precedenti versioni, ed anche da molti altri tablet della sua stessa categoria (per caratteristiche tecniche e prezzo).

Rispetto alle sue precedenti versioni, motivo di scelta, questo dispositivo non presenta più un connettore di ricarica proprietario (uno dei classici connettori utilizzati per i caricatori dei notebook, per intenderci) bensì utilizza la ricarica standard tramite microUSB. Ciò vi permetterà di caricare il tablet ovunque in estrema facilità anche attraverso un power bank.

  • OS: Windows 10 Home
  • Processore: Intel Atom X5-Z8300
  • Display: LCD 10.1″ HD 1280×800
  • RAM:2GB DDR3 a basso voltaggio
  • Storage: eMMC 32G
  • Connessioni: wi-fi 802.11 b/g/n + bluetooth 4.0 low energy
  • Camera: 0.3MP Frontale / 2MP Posteriore
  • Batteria: 2 celle ai polimeri di litio da 31.2 Wh 8200 mAh
  • Dimensioni: 25,9×0,96×18,05 cm
  • Peso: 1,26Kg (con tastiera)

Sembra una scheda tecnica classica di questi dispositivi.. e sembra differenziarsi praticamente per nulla dalla sua versione precedente. Bene, non è così. Questo, rispetto a molti tablet in commercio sulla stessa fascia di prezzo, monta il nuovissimo processore Intel Atom X5 Cherry Trail. Questo processore, presentato insieme a quelli di tutta la sua categoria a Giugno 2016 dalla stessa casa Intel, è una soluzione dedicata principalmente ai prodotti di fascia medio-alta. Il 90% dei tablet in vendita ad oggi, ovviamente parlo di quelli in vendita già da prima di Giugno 2016, presentano invece gli stessi processori, ma con tecnologia Bay Trail. Cosa cambia adesso? I cherry trail, tralasciando le dimensioni in nanometri, e le specifiche tecniche.. garantiscono prestazioni maggiori, più affidabilità, e decisamente minori consumi. Ovviamente vanta la totale assenza di ventole di raffreddamento (tanto rumorose e fastidiose), e temperature davvero molto basse. Non aspettatevi prestazioni top, è pur sempre un quad-core da paragonare ad un Intel Atom di altri tempi..ma, gli impuntamenti li noterete raramente (esempio: in fase di download ed installazione degli aggiornamenti iniziali di sistema)

Il wifi è, purtroppo, solo b/g/n ed è una delle note dolenti di questo dispositivo. Infatti, di tanto in tanto lo troverete disconnesso. Perde, non poche volte, la connessione. Magari è solo un problema di aggiornamento driver, ma è giusto segnalarvelo.

Non starò a parlarvi delle fotocamere, in quanto a mio parere sono alquanto inutili in un tablet.. Tranne per delle video chiamate. Di certo non lo utilizzerei mai per fotografare monumenti o altro.

Display

Seconda e ultima nota dolente di questo dispositivo. Purtroppo il display è “solo” HD, ma il tutto è giustificabile dalla suo costo al pubblico. Un difetto fastidioso, e questo penso sia dovuto alla tecnologia con cui è stato costruito il display, è che in contro luce noterete delle righe che lo percorrono.. ciò non è un difetto, ma è semplicemente dovuto alla tipologia di display utilizzato (TFT). Tuttavia, nonostante la buona azione del processore, è anche grazie a questo display se riusciremo ad avere una durata della betteria davvero impressionante.

Batteria

Dimenticherete il giorno in cui avete ricaricato questo dispositivo. Ok, questo non è un dispositivo che si utilizza con la stessa frequenza di un PC, o di un notebook… ma io l’ho utilizzato per almeno 3 ore al giorno su 5 giorni consecutivi. Il mio è un utilizzo davvero misto. Vi sono sere in cui mi dedico al blog, e quindi lo utilizzo come se fosse un vero e proprio mini notebook.. sere in cui mi rilasso con tanto streaming/download/social/web. Quindi, facendo quattro conti.. finita la fase di rodaggio vi ritroverete un tablet che vi permette circa 10 ore di utilizzo misto.

Per quanto riguarda i parametri da me utilizzati durante la fase di test: wifi sempre acceso, luminosità tra il 50% ed il 75% e tastiera collegata almeno per 5 ore. Tanto Kodi, tantissimo Google Chrome/Edge (streaming, navigazione e download)

Conclusione

Penso che, anche a prezzo pieno, questo attualmente sia uno dei migliori 2 in 1 in commercio.. ma solo per un fattore: il nuovo processore Cherry Trail. Se non fosse stato per questo, sarebbe stato proprio uguale a tutti gli altri della stessa categoria.

PRO: Facile da ricaricare, batteria di lunga durata e diverse modalità di utilizzo, nuovo processore

CONTRO: Tecnologia TFT del display, wifi ballerino

Il prezzo di listino di questo dispositivo è pari a 249,99 euro. Di seguito, però, gli indirizzi per l’acquisto a prezzi decisamente inferiori. (Io ho approfittato del primo volantino 2017 di Mediaworld, e l’ho acquistato a 179euro).